Quanto deve essere lungo un articolo di un Blog?

La lunghezza di un articolo è importante? Quando deve essere lungo un post? Sempre più di 1.000 parole?
Basta falsi miti, vediamo nel concreto come capire qual è la lunghezza giusta per gli articoli del nostro blog!

da | Ago 31, 2018 | Web-Writing | 0 commenti

Spesso, quando un copywriter comincia a scrivere un articolo per un blog, si chiede quale dovrebbe essere la sua lunghezza ideale. Nel tempo, infatti, sono nati numerosi miti riguardo la scrittura online e la SEO copywriting, che hanno portato alla falsa credenza che un articolo debba avere, per forza, più di 1.000 parole.

Sfatiamo subito questo mito, perché non è assolutamente così.

Ma quanto deve essere lungo un articolo di un blog allora? Se sei un abituale frequentatore di gruppi Facebook legati alla SEO e al mondo del copywriting, sarai più che avvezzo alla mia risposta: dipende. E mai, come in questo caso, questa risposta è più che sacrosanta.

Nel mondo del web writing e del digital marketing, infatti, ogni singola variabile deve essere mutata per adattarsi in modo migliore ad un determinato contesto, ad una determinata clientela e via discorrendo. Questo lungo preambolo era solo per spiegarti che la lunghezza di un articolo non deve necessariamente essere maggiore di 1000 parole.

Esistono però alcune indicazioni per comprendere quale dovrebbe essere la giusta lunghezza di un post, così da scrivere il miglior contenuto testuale per gli utenti e per Google.

Vediamo come fare.

La lunghezza di un articolo conta?

Generalmente sì.

Si è infatti riscontrato che gli articoli aventi più di 1000 parole hanno più possibilità di finire in prima pagina, e articoli da più di 2-3000 parole hanno maggiori possibilità di posizionarsi fra i primi tre risultati dei motori di ricerca.

Lunghezza media dei contenuti nella TOP 10 delle SERP

Lunghezza media dei contenuti nella TOP 10 delle SERP

Fino a qualche anno fa erano numerose le testate di riferimento che affermano come certo questo dato, ma oggi stiamo assistendo ad alcune modifiche in questo comportamento. Secondo molte fonti, infatti, oggi gli articoli che funzionano maggiormente lato organico sono quelli di lunghezza intermedia, quindi intorno alle 1000 parole.

Questo perché gli utenti sarebbero meno propensi a leggere articoli eccessivamente lunghi e troverebbero più semplice ad approcciarsi a questo genere di articoli. Inoltre, articoli più lunghi e corposi ottengo maggiori condivisione e maggiori link, quindi, nella maggior parte dei casi, scrivere un contenuto di almeno 800-1.000 parole è spessp la cosa giusta da fare.

Tutto parte dalla Keyword Research

Nella fase di stesura di un contenuto testuale per un sito, sia questo un articolo per un blog, una scheda prodotto o la pagina di un servizio, è sempre indispensabile partire dalla keyword research, ovvero dalla fase di ricerca e analisi delle parole chiave.

Le ragioni per cui  ciò è importante per i nostri articoli di un blog sono numerose, ma oggi ci concentreremo unicamente su quelle riguardanti la lunghezza del contenuto.

Attraverso la keyword research, infatti, è possibile andare a comprendere quanto sia grande l’argomento che si vuole trattare, quali sono le domande che gli utenti si pongono e cosa essi cercano in merito alla parole chiave principale attorno alla quale vogliamo scrivere il nostro articolo.

Se durante questa fase non emergono numerosi dati e/o query correlate, sarà sufficiente scrivere un articolo di poche parole, mentre se ci ritroveremo fra le mani un file corposo servirà scrivere un contenuto piuttosto lungo, così da rispondere a tutte le query di ricerca, e posizionarsi più in alto nelle pagine del motore di ricerca.

Studia la SERP

Per scrivere in ottica SEO è fondamentale studiare cosa cercano gli utenti e studiare le SERP, ovvero le search engine result pages, le pagine di risultati dei motori di ricerca. Studiare la SERP significa aprire ogni singolo articolo della prima e seconda pagina e vedere quali tipologie di contenuto sono state premiate da Google.

Studiando i propri competitor ci permette di vedere quali contenuti sono in prima pagina e qual è la loro lunghezza. Se, quindi, in prima pagina ci troviamo solo articoli di blog con 2-400 parole, probabilmente non è il caso di redarre contenuti eccessivamente lunghi, perché probabilmente non è quello che gli utenti stanno cercando.

Dall’altra parte, se troviamo unicamente pillar post, ovvero contenuti molto corposi intorno alle 2000 parole, significa che ci troviamo davanti ad argomenti veramente ampi per i quali gli utenti vogliono lunghi contenuti descrittivi, ergo scrivere contenuti brevi non verrà in alcun modo premiato.

Quanto deve essere lungo un articolo?

Ok, ma quindi quale dev’essere la lunghezza di un articolo?

La risposta corretta a questa domanda è, mi spiace, la risposta a un’altra domanda, ovvero: quante parole servono per esprimere bene il concetto? Questo è il mantra che devi tenere in mente quindo stai scrivendo un contenuto testuale per il web, indipendentemente dalla sua tipologia.

La lunghezza di un articolo dipende fortemente dalla parola chiave intorno al quale vogliamo costruirlo, dal search intent e dalle persone alle quali ci stiamo rivolgendo.

Se 200 parole sono più che sufficienti per argomentare l’articolo, scrivi 200 parole. Se ne servono 5.000, scrivine 5.000. Il punto è riuscire a comprendere quale tipo di contenuto l’utente stia cercando, e dargli esattamente ciò che vuole. Ovviamente scritto nel modo migliore possibile.

[Voti: 2    Media Voto: 5/5]