Idee per scrivere un libro: come trovare l’idea per un romanzo

Blocco dello scrittore? Hai voglia di scrivere ma non sai da dove partire? In questo articolo vedremo come sviluppare idee per scrivere un libro di successo. Pronto? Buona lettura!

da | Feb 28, 2017 | Scrittura | 0 commenti

Sai cos’è che fa la differenza fra un libro di successo e uno mediocre, presto dimenticato? La qualità e originalità dell’idea che vi sta alla base. Solo da grandi idee possono nascere trame e storie immortali, capaci di far si che le tue pagine diventino molto più che un semplice libro.

Certo la tua capacità di scrittura, la forma e lo stile che adotterai influenzeranno la qualità del tuo libro, ma ciò che realmente farà la differenza sarà una ed un’unica cosa soltanto: l’idea che vi sta dietro.

Per questo oggi farò molto più che darti semplici idee per scrivere un libro: ti insegnerò come sviluppare e far nascere idee sensazionali per dare vita a trame uniche e mai viste, in grado di emozionare il lettore e cogliere l’interesse dell’editore più difficile.

Come trovare idee per scrivere libri e racconti

Capita più spesso di quanto tu creda, infatti, che uno scrittore, convintosi della qualità della prima idea balzatagli in testa, cominci a scrivere per poi, alla consegna del manoscritto ad un editore o ad un esperto che ne esegua una valutazione, sentirsi bocciare il proprio libro proprio per problemi legati alla trama e al suo sviluppo.

Non avere fretta di cominciare a scrivere se ancora non sei certo della buona qualità della tua idea o se ancora non l’hai delineata in maniera precisa, ma investi tutto il tempo necessario per strutturare una trama incredibile. Devi arrivare a quel punto in cui comprendi di aver creato qualcosa che funziona davvero, che sia in grado di farti emozionare e che possa far provare quelle stesse emozioni anche ai tuoi futuri lettori; un’idea che abbia qualcosa da trasmettere, che sia viva.

Capire di aver trovato l’idea giusta è come innamorarsidevi invaghirti della tua idea, non devi pensare ad altro che a lei ed emozionarti nello strutturarla e nel darle forma. Devi amare con tutto te stesso ciò che stai creando, ciò che stai scrivendo. Devi amare la tua idea come un padre ama i suoi figli. E quando troverai l’idea giusta lo sentirai, lo capirai.

Come nasce l’idea per un libro

Lasciamo da perdere i sentimentalismi e iniziamo a lavorare al lato pratico della cosaCome si diventa scrittori? Come si diventa sceneggiatori? Molti se lo sono chiesti e se sei qui è probabile che te lo sia chiesto tu stesso. Ma, credimi, diventarlo non è scontato. Non tutti possono diventare scrittori e non tutti sono capaci di scrivere libri e racconti interessanti. Alcuni credono che sia sufficiente avere del tempo ed essere capaci di scrivere una parola dietro l’altra, di costruire una frase di senso compiuto. Ma la verità è ben diversa.

A spiegare meglio di me questa crudele verità è lo scrittore e sceneggiatore Peter David, che probabilmente conoscerai per i suoi lavori sull’Incredibile Hulk, Star Treck o Young Justice. Nel libro “Scrivere fumetti e Graphic Novel” David scrive: “Non si diventa scrittori perché lo si vuole. Si diventa scrittori perché si deve. Perché – uso la doppia negazione – non si può non diventare scrittori. E’ l’unico modo per far tacere, temporaneamente almeno, le voci che vi chiedono di diventare il loro contenitore”.

Ecco, nella maggior parte dei casi è l’idea stessa a trovare lo scrittore, e non viceversa. Lo scrittore ha sempre qualcosa da dire, un sassolino da togliersi dalla scarpa, un pensiero da argomentare o semplicemente una fantasia sconfinata in continua elaborazione. E’ capitato anche a me di mettermi a scrivere un libro e, nel frattempo, di abbozzare altre storie, altri racconti: perché la mia mente viaggiava e le idee continuavano a sommergermi. Quindi si: solitamente le migliori idee non vengono pensate o costruite, ma sono folgorazioni improvvise, colpi di fulmine, sono idee che ti colgono e che desideri trascrivere con tutto te stesso.

No, tranquillo, non ti sto dicendo che se non hai idee allora non potrai scrivere un buon libro, anzi! Per quanto sia inevitabile che molte persone nascano con l’incredibile capacità di sparare idee a tutto spiano, per la maggior parte delle persone questa è un’abilità acquisita. Vediamo allora nel dettaglio come sviluppare una buona idea per un libro.

Come sviluppare l’idea per un romanzo

Cosa fare se l’idea non è ancora arrivata? Cosa fare se nulla ti convince?
Prima di tutto respira e rilassati. Non devi assolutamente cercare in maniera forzata e stressata un’idea da utilizzare, oppure questa apparirà slegata da te, fredda, e così non riuscirai a lavorarci sopra felicemente e ad innamorartene. Quello che ti consiglio sono tre semplici passaggi che spero possano aiutarti:

  • Aspetta

Non accelerare i tempi e vivi questo momento in modo tranquillo e pacifico. Non assillarti ogni istante cercando di pensare a qualche idea perfetta. Lascia che il tempo passi e prima o poi troverai una storia da raccontare o un pensiero da argomentare.

  • Ispirazione

Leggi, scopri, vivi! Diamine, la vita di ogni giorno nasconde incredibili meraviglie e sicuramente vi è qualcosa del tuo vissuto che andrebbe raccontato. Lasciati ispirare da ciò che hai vissuto oppure da una canzone, da un film, da un libro. Sei un adolescente che vive con problemi di cyberbullismo? Crea un libro di un super-hacker che difende studenti simili a lui, per poi immischiarsi in file top-secret. Sei un quarantenne operaio che lavora 12 ore al giorno? Racconta la storia di un operaio vedevo che per sfamare i suoi figli è costretto a combattere in bische clandestine.

  • Brainstormingsnoopy-scrittore

Se le settimane sono passate senza uno stralcio d’idea, se hai appallottolato decine e decine di idee mediocri nel cestino, è giunto il
momento di provare l’ultima possibilità: un bel brainstorming. Per farlo hai due possibilità diverse: o scrivere tutto ciò che ti passa per l’anticamera del cervello, ovvero temi, pensieri, personaggi ecc, oppure provare con un approccio più ordinato.

Vediamo allora come dare vita ad idee per scrivere un libro proprio partendo da questa tecnica! Sei pronto a darci dentro? Allora prendi un foglio e una matita, libera la tua scrivania e comincia con il pensare a cosa vorresti narrare, qual è il messaggio, il tema ultimo che vuoi sviluppare. Bene, ora, al centro del foglio, voglio che tu scriva il genere del libro che più si presta a te. Prendiamo, ad esempio, che ad attrarti siano fantascienza e fantasy: scrivi questi due bei titoloni e poi lascia semplicemente che la tua fantasia inizi a scorrere.

Pensa ai temi che ti stanno a cuore, alle problematiche che vorresti sentire e raccontare. Immaginati dei personaggi, dei luoghi e degli intrecci. Lascia che sia il tuo cuore, la tua fantasia, a lavorare per te. Abbozza quelle che possono essere le ossa di un futuro soggetto e poi penseremo ad unirle e creare lo scheletro della tua idea.

Quando finalmente avrai ricoperto di scritte il foglio, lì vi potrai leggere la tua idea, in mezzo a tutti quegli elementi sconclusionati e apparentemente senza senso. Dovrai essere capace di trovare un legame, un filo conduttore che ti esalti e che possa rendere la tua idea fantastica.

Guardando, ad esempio, questo rapido schemino che ho realizzato qualche istante fa partendo da quelle che sono le mie passioni, si potrebbe creare un’idea per ogni genere. Vediamole assieme.

idee e spunti per scrivere

idee e spunti per scrivere

Fantasy: Un antico popolo di demoni, scomparso secoli orsono, è tornato ed ha reinstaurato il suo governo sul Mondo intero, soggiogando le altre civiltà con la magia oscura. Gli elfi, gli esseri che vi abitavano prima del ritorno dei demoni, decidono di rapire la figlia dell’imperatore demone per costringerlo a liberare il loro regno. Colui che si deve occupare del recupero si innamora perdutamente di lei e viceversa. Alla fine cercano di far convivere i due popoli e nel mentre scoprono una città sotterranea, dalla quale svegliano antiche viverne che sfogano la loro rabbia sulla terra. I due popoli devono così unirsi per affrontare la minaccia.

Fantascienza: Mentre alcuni pirati spaziali girovagano per l’universo alla ricerca di nuovi pianeti, in terra si tiene la terza conferenza della robotica. Durante questa, cyborg e macchine si ribellano all’uomo, avendo sviluppato una IA ribelle e autonoma e così, sulla terra, a combatterli rimane un solo uomo mezzo cyborg, facente parte dei pirati. Questi verranno in suo soccorso e assieme affronteranno le macchine per ridare all’uomo la supremazia.

Sia chiaro, queste idee non saranno certamente geniali, ma sono frutto di due minuti di lavoro. E tu puoi fare esattamente lo stesso, se l’idea ancora non è arrivata da te, per strutturare un’idea che dia forma ad una trama vincente.

Criteri di valutazione dell’idea

Tre semplici passaggi, niente di più, niente di meno. Grazie a questi tre punti riuscirai a comprendere se la tua idea è davvero valida e se con essa puoi porre le solide fondamenta per creare un libro di successo.

  • La tua autovalutazione è probabilmente il criterio che più ti può aiutare nel valutare l’idea. Se è un’idea che alla sola lettura ti riesce ad emozionare e ti fa pensare a mille storie, intrecci e personaggi ad essa collegate, sei sulla strada giusta. Dev’essere, però, qualcosa che ti piaccia realmente e che senti tuo. Io, ad esempio, non potrei mai lavorare su di un horror o su di un poliziesco, perché sono generi che non mi appartengono e dei quali conosco fin troppo poco. Devi quindi scegliere qualcosa che sia nelle tue corde vocali, o meglio, nel tuo tunnel carpale, e del quale ti senti sicuro. Devi avere sia la passione che le conoscenze adatte per scriverne.
  • Pensa se potrebbe piacere ad altri e chiedilo direttamente, magari ai tuoi familiari e ad una cerchia davvero ristretta dei tuoi amici più cari e sinceri. Devi cercare qualcuno possibilmente esperto in materia, come un assiduo lettore o uno scrittore esordiente, il quale parere possa essere di qualche utilità e validità. E non avere paura delle critiche, ma cerca di avere quanto più spirito di assertività possibile.
  • Sii certo che la tua idea non sia già stata trattata e che offra spunti nuovi ed originali. Due criteri che potrebbero valutare l’idea sono sicuramente l’originalità e la forza espressiva stessa dell’idea. Dev’essere qualcosa di potente, dal grande potenziale, che possa offrire storie emozionanti ed intense. Sii creativo, lasciati andare alla fantasia più sfrenata e ama ciò che stai scrivendo. La tua idea dev’essere il frutto della tua passione e dell’amore per la scrittura.
  • Un altro strumento efficace per comprendere se l’idea e la trama sono di buona qualità, è sicuramente la valutazione di inediti. Questo è un alleato che ti permette di avere un feedback reale ed oggettivo, un report su tutti i punti di forza e le debolezze del tuo manoscritto, così da comprendere dove mettere mano.

 

Per oggi abbiamo finito. Spero che adottando queste tecniche tu riesca a sviluppare ottime idee per scrivere un libro. Fammi sapere se ti sono stato d’aiuto e non esitare a contattarmi per chiedermi qualunque informazione. Sarò più che felice di aiutarti 😉

Idee per scrivere un libro: come trovare l’idea per un romanzo
5 (100%) 1 vote

Ricevi sconti, aggiornamenti, risorse e guide gratuite

Ti faccio una promessa. Se ti iscriverai tutto quello che riceverai saranno fantastiche promozioni e preziosi guide e risorse gratuite.

Ci vediamo dall'altra parte ;)

You have Successfully Subscribed!