Chi è il Ghostwriter e come diventarlo (per davvero)

Ti sei mai chiesto cos’è un ghostwriter e in che modo lavora? O più semplicemente come fare a diventarlo e quanto si guadagna con questo lavoro? Io, scrittore fantasma, sono qui proprio per svelarti i segreti di questo mestiere professionale!

da | Gen 17, 2018 | Scrittura | 0 commenti

Il Ghostwriter, noto in Italia come Scrittore Ombra o Scrittore Fantasma, è una figura editoriale che viene assunta al fine di redigere un contenuto testuale, sia questo un libro, un racconto o un e-book, basato sull’idea di un’altra persona, la quale non ha il tempo e/o le capacità di scriverlo, rinunciando ai diritti intellettuali e commerciali sullo stesso.

Questa figura in Italia non è ancora molto nota, benché siano numerose le persone che richiedono i servizi di Ghostwriting, soprattutto fra i cosiddetti VIP, i quali spesso non hanno le competenze per scrivere correttamente una propria biografia.

Ma quali sono le caratteristiche di un Ghostwriter? Come lavora? Come lo si diventa? In questo articolo cercheremo di scoprire tutti i segreti di questa professione editoriale davvero intrigante e, per molti versi, complessa.

Chi è il Ghostwriter

Il termine ghostwriter significa letteralmente scrittore fantasma, o scrittore ombra, ovvero uno scrittore che si occupa di scrivere racconti, lettere, discorsi, biografie e manoscritti che gli vengono commissionati da altri, i quali risulteranno a tutti gli effetti proprietari unici del lavoro finito. La parola fantasma ri riferisce infatti all’invisibilità dell’autore del libro, che cede tutti i diritti al committente dell’opera, rimanendo, spesso, ignoto.

Molti personaggi famosi si avvalgono dei servizi di questi professionisti, come possiamo vedere dalla grande quantità di calciatori ed attori che pubblicano libri a loro nome. Questi sono in realtà scritta da scrittori fantasma professionisti che nel loro contratto cedono la proprietà del manoscritto al cliente, senza così venirne riconosciuti. Il committente del manoscritto può però decidere di riconoscere e citare lo scrittore ombra nel suo libro.

Quando ciò avviene, lo scrittore ombra riceve un parziale credito sul libro redatto, solitamente inserito nella copertina con la frase “con *nome ghostwriter*”. Se il credito non è inserito nella copertina solitamente è aggiunto all’interno della prefazione o dell’introduzione come ringraziamento.

Come lavora

il mondo del Ghostwriting è piuttosto vario ed esistono diverse tipologie sia di scrittori ombra che di lavoro. Gli scrittori devono infatti essere flessibili ed adattarsi alle esigenze di colui che vanterà i diritti dell’opera.

Gli scrittori ombra che si occupano di biografie, ad esempio, iniziano con delle approfondite interviste al committente. Nei casi più fortunati, soprattutto quando si ha a che fare con personaggi famosi, gli scrittori seguiranno il proprio cliente durante le giornate e le diverse esperienze quotidiane, così da avere modo sia di ascoltare le sue parole sia di vederne i gesti e di comprendere il mondo.

Scrivere una biografia è infatti un’attività che richiede un incontro diretto con il cliente e una collaborazione piuttosto intima. Raccontare la vita di una persona è infatti un’attività molto delicata, che richiede una grande attenzione.

Vi sono poi altre due tipologie di lavoro.

ghostwritingA volte capita che il ghostwriter venga assunto direttamente da una casa editrice, la quale si avvale dei suoi servizi per pubblicare un libro con il nome di un autore più famoso. Questa è un’operazione frequente che permette agli editori di aumentare il numero di libri pubblicabili con il nome di un autore famoso, e quindi aumentare notevolmente i guadagni. Il problema arriva quando le case editrici inviano agli scrittori parti del libro o intere bozze approssimative che vanno completamente riviste.

In questa situazione lo scrittore deve rimaneggiare i testi e avere cura di svilupparli com’era intenzione dell’autore originale. Dovrà quindi contattare spesso l’autore delle bozze per confrontarsi e allineare la sua revisione con le sue idee.

Infine lo scrittore può lavorare direttamente con il cliente, senza passare attraverso una casa editrice. Questo è solitamente fatto nel mondo del marketing, dove i professionisti di vari settori si avvalgono di scrittori ombra per scrivere e revisionare libri ed ebook necessari per le loro attività di marketing e lead generation. Io stesso ho scritto più di una volta ebook per miei clienti e revisionato libri proprio per questo scopo.

Perché assumerlo

Le ragioni per cui assumere un esperto di ghostwriting sono molteplici. Le principali, però, sono cinque:

  • Per mancanza di tempo: capita spesso che il committente della realizzazione di un libro sia una persona particolarmente impegnata, la quale non ha possibilità di redigere il libro da sé per mancanza di tempo.
  • Per realizzare una propria idea: ci sono poi persone che hanno delle splendide idee, ma sono privi delle competenze necessarie per scrivere un libro. Avvalendosi di uno scrittore fantasma posso vedere finalmente realizzata l’idea che avevano in testa.
  • Per i propri obiettivi di marketing: sempre più spesso i professionisti di diversi settori assumono ghostwriter per poter realizzare contenuti testuali necessari alle loro attività di marketing. Ebook per l’inbound marketing, articoli per il proprio blog aziendale e ebook per le strategie di lead generation.
  • Perché non hai idee: a volte capita anche questo, ovvero un periodo nero, quello del tipico blocco dello scrittore, dove un autore non riesce ad avere buone intuizioni per una nuova storia o buone idee per concludere quelle già in mente. A questo punto si affida ad uno scrittore fantasma per riuscire ad elaborare con lui un libro interessante. Vi sono poi scrittori ombra, come me, che si rendono disponibili anche alla sola fase di ideazione della storia, creando soggetti e trame per libri, racconti, fumetti e film.
  • Perché ha troppe idee: caso opposto, frequente in quegli autori dotati di menti instancabili, è quando un committente ha talmente tante idee da sviluppare, tante storie da raccontare, che necessità di avvalersi del servizio di un secondo scrittore per poterle scrivere tutte.

Quanto guadagna

Vi è una grande discrepanza sia nei guadagni che fanno i ghostwriter esteri e quelli italiani, in media decisamente inferiori, sia fra i guadagni fatti dagli stessi scrittori italiani. Il prezzo per un servizio di ghostwriting può andare da stipendi da fame, addirittura 5-600 € per un libro da 200 pagine, ad un compenso di 4-5.000 € per un libro di media lunghezza.

I prezzi variano in base al committente e al tipo di realtà che gestisce il servizio. Se il Writer è assunto da una casa editrice grande, il compenso standard per un libro medio è intorno ai 5 mila euro, mentre le case editrici più piccole pagano circa 2 mila euro.

Quando invece ci si avvale di scrittori professionisti privati o che svolgono la propria attività come liberi professionisti, il costo può variare dai 1500 a 10 mila euro per libro.

Questo per quanto riguarda i libri. I guadagni, invece, per sceneggiature, lettere, discorsi e racconti varia da attività ad attività.

Come diventare Ghostwriter

come diventare ghostwriter

come diventare ghostwriter

In questi ultimi anni, dove la tecnologia sembra aver ormai preso il sopravvento, le professioni editoriali sono sempre più richieste, perché si è ritornato a dare una grande valore alla parola scritta. In questo contesto la figura dello Scrittore Ombra è sempre più richiesta, motivo per cui diviene interessante scoprire come diventare ghostwriter.

Sempre più persone sono interessate a divenire scrittori ombra freelance, e a guadagnare scrivendo, pur perdendo ogni diritto sui propri elaborati. Oggi, grazie ad internet, divenire scrittori fantasma e trovare lavoro come tali può essere piuttosto semplice, ma bisogna vantare alcune caratteristiche fondamentali e avere ben in mente che tipologia di scrittore fantasma si vuole essere.

Per prima cosa bisogna vantare innegabili capacità di scrittura.

Un ghost writer non si deve limitare a conoscere perfettamente la lingua italiana e a saper scrivere testi grammaticamente e lessicalmente corretti, ma dev’essere in grado di scrivere testi piacevoli e leggibili, in poche parole, belli.

Un’altra importante caratteristica che dovrebbe vantare un professionista del settore è una buona capacità relazionale, che gli permetterà di parlare e intervistare i propri committenti e allineare il proprio lavoro con quelle che sono le richieste ed esigenze dei clienti.

Passando al lato pratico, per divenire scrittori ombra è innanzitutto fondamentale quale indirizzo di questo lavoro si vuole intraprendere.

Che tipo di scrittore fantasma vuoi diventare?

Oggi giorno gli scrittori ombra si dividono essenzialmente in due: i ghostwriter veri e propri, ovvero coloro che si occupano di scrivere libri, racconti e biografie, e i copywriter o articolisti, che si occupano di redigere articoli principalmente per il Web.

Ognuno di queste due vie del ghostwriting richiede un diverso approccio.

Come diventare scrittori fantasmi

Innanzitutto bisogna avere un portfolio che dimostri la propria capacità letteraria. Bisogna avere degli articoli, dei racconti o interi libri scritti di proprio pugno, per mostrare ai futuri clienti la propria competenza.

Fatto ciò si può procedere in diversi modi. Ci si può rivolgere direttamente alle case editrici, presentandosi come ghostwriter esordienti e mostrando i propri lavori, oppure si può decidere di avviare una propria attività in cui ci si occupa di ghostwriting.

In questo secondo caso sarà necessario aprire un sito/blog, aprire la partita IVA e farsi conoscere. Scrivete di voi, fate in modo che il vostro nome venga conosciuto e create un blog nel quale parlate del mondo della scrittura, così da mostrarvi preparati e competenti.

Come diventare articolisti

Molti copywriter freelance oggigiorno cedono i propri diritti intellettuali su ciò che scrivono, redigendo articoli per siti e blog di altre aziende rimanendo nell’anonimato.

Grossomodo esistono due modi differenti per divenire copy di questo tipo e guadagnare scrivendo. Il primo è ricercare lavoro presso siti di annunci, content marketplace e gruppi facebook nei quali si cercano persone in grado di scrivere articoli, spesso e volentieri redatti in ottica SEO. Alcune di queste piattaforme sono:

Il secondo modo consiste nel creare una propria attività come libero professionista e attrarre clienti verso il proprio sito Web con la SEO e il social media marketing.

 

Se hai letto fino a questo punto saprai con esattezza non soltanto chi è il ghostwriter e in che modo svolge il suo lavoro, ma anche come diventarlo. Se vuoi parlare della tua esperienza in questo settore o hai dei dubbi a riguardo, non farti scrupoli a farmi domande qui sotto nei commenti!

[Voti: 5    Media Voto: 3/5]